Xeloda Effetti collaterali

Xeloda è farmaco chemioterapico usato per il trattamento di alcuni tipi di mammella, colon-retto e del colon. Si tratta di un farmaco orale chemioterapico assunto per bocca, di solito due volte al giorno, che è più conveniente per i pazienti in quanto richiede un minor numero di visite agli uffici e ambulatori medici. Xeloda agisce interferendo con la produzione dei tipi di proteine ​​cellule tumorali hanno bisogno di crescere. A causa di come funziona Xeloda, potrebbe non essere un'opzione di trattamento appropriato per le persone con determinate condizioni renali.

Dolore

Alcuni pazienti possono sviluppare Xeloda schiena, articolari, muscolari o mal di stomaco come un effetto collaterale del farmaco. Queste sono reazioni normali e nessun motivo di preoccupazione. Il dolore sviluppo toracico o dolore, piaghe o arrossamento della gola o della bocca, tuttavia, potrebbe indicare una complicanza potenzialmente grave che richiede un trattamento.

Effetti collaterali gastrointestinali

Lieve nausea, vomito e mal di stomaco possono sviluppare in alcuni pazienti Xeloda, e non è un motivo di preoccupazione. Nausea grave, vomito e mal di stomaco devono essere segnalati immediatamente al medico, come dovrebbe feci scure e farinose e diarrea sanguinolenta.

Effetti collaterali neurologici

Effetti collaterali neurologici noti di Xeloda comprendono mal di testa e vertigini, ma questi non sono motivo di preoccupazione. Contatti immediatamente il medico, tuttavia, se si sviluppano umore o cambiamenti mentali o cambiamenti di visione.

Effetti collaterali non gravi

Altri effetti collaterali di Xeloda che possono verificarsi in alcuni pazienti includono costipazione, affaticamento, secchezza della pelle o prurito, irritazione agli occhi, disturbi del sonno, debolezza, perdita di appetito e cambiamenti al modo in cui gli alimenti gusto.

Effetti indesiderati gravi

Alcuni effetti collaterali di Xeloda può indicare che una complicazione ha sviluppato che possono richiedere cure mediche. Assicuratevi di informare il medico se si sviluppa uno dei seguenti: ittero, dolore alle gambe o gonfiore, diminuzione della produzione di urina, secchezza delle fauci, febbre superiore a 100,5 gradi, intorpidimento, rossore e vesciche sulle piante dei piedi o delle mani, insolita sanguinamento o lividi e battito cardiaco accelerato o irregolare.